MONFALCONE- RIPARTE L'ESTATE IN CITTA'

Vai al video precedente

TRIESTE - BASKET: MARCO PIERI ALLO JADRAN PER UN ANNO. SIGLATO L'ACCORDO CON LA PALLACANESTRO TRIESTE

Vai al video successivo

TRIESTE - SUDAMERICANO ARRESTATO PER SPACCIO DI DROGA

Altre due persone sono indagate in stato di libertà. Sequestrati oltre 10.000 €
Aggiunto il: 20/06/2020
Visualizzazioni: 140

Un arresto e due indagati è il bilancio di mirate attività svolte dalla Squadra Mobile della Questura nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Trieste.
Nel corso della mattina di mercoledì 17 giugno gli investigatori della sezione «contrasto al crimine diffuso» della Squadra Mobile con l’ausilio di unità cinofila della Guardia di Finanza
di Trieste hanno dato esecuzioni a dei decreti di perquisizione emessi dalla Procura della Repubblica di Trieste, a seguito di investigazioni mirate e reprimere un giro di spaccio di
cocaina in città.
Gli appostamenti svolti nel corso delle ultime settimane avevano consentito di verificare la presenza di soggetti, alcuni dei quali rivelatisi assuntori di droga, accedere in un
condominio sito in questa via Manzoni, presso il quale vive uno degli indagati. Gli approfondimenti investigativi effettuati hanno poi consentito di studiare abitudini e
spostamenti, nonché di sequestrare in più circostanze dosi di cocaina a carico di diversi compratori.
Acquisiti tali elementi il P.M. titolare del fascicolo ha emesso dei decreti di perquisizione locale e personale a carico di quattro soggetti, tutti di origini sud americane; nel corso delle
operazioni, presso un’abitazione di via Fabio Severo sono stati rinvenuti e sequestrati circa 20 grammi di cocaina in pietra pronta per il taglio e lo spaccio, mentre in altro
appartamento in via Manzoni è stata rinvenuta sostanza per tagliare lo stupefacente. Oltre 10.000€ il denaro in contante suddiviso in mazzette da diverso taglio. Sequestrate anche
dosi di marijuana.
Attese le evidenze, il detentore dello stupefacente, un dominicano del 1989, è stato tratto in arresto e posto ai domiciliari a disposizione del P.M. titolare del Fascicolo.
Durante le operazioni, uno dei soggetti sottoposti a perquisizione ha opposto ferma resistenza per evitare l’esecuzione dell’atto aggredendo uno dei poliziotti intervenuti che nell’occorso si è infortunato; l’uomo dovrà rispondere di violenza, resistenza e lesioni a 1Un Pubblico Ufficiale.

Potrebbe piacerti anche...

MEDIA CORRELATI

Non ci sono media correlati