Benzina con contributo regionale: inizia lo scontro Fvg - Europa

Vai al video precedente

Violenze alla convivente a Trieste: Carabinieri applicano misura allontanamento urgente dalla casa familiare nei confronti di un 39enne brindisino.

Vai al video successivo

ELIFRIULIA CRESCE NEI BALCANI: PREMIO CROATO AD ELI ADRIATIK PER IL 2018

Anno positivo per la società di Ronchi dei Legionari riconosciuta tra gli attori economici italiani che si distinguono in Croazia
Aggiunto il: 05/02/2019
Visualizzazioni: 28

Anno decisamente positivo il 2018 per lo sviluppo verso est di Elifriulia, la società di servizi
elicotteristici di Ronchi dei Legionari che lo scorso anno ha fondato la compagnia
EliAdriatik in Croazia. Negli ultimi dodici mesi di attività, infatti, l’operatore elicotteristico dal
profilo internazionale ha registrato un incremento di attività in area balcanica, in termini
qualitativi e quantitativi, tanto da aggiudicarsi il premio ITA CRO BUSINESS REWARD
2018, ritirato recentemente a Zagabria. EliAdriatik, infatti, è stata selezionata tra una rosa
di 85 imprese italo-croate ed è salita sul podio assieme a Ducati Komponenti d.d.d e Icom
d.o.o. L’onorificenza è stata accordata per i risultanti raggiunti e per l'innovazione
apportata nel settore. Tra i criteri presi in considerazione, oltre ai tradizionali indicatori
economici, l'uso delle nuove tecnologie digitali, l'innovazione sul prodotto, la crescita
costante e il livello di investimenti effettuati.
In Croazia EliAdriatik è determinata a proseguire lungo il cammino positivo intrapreso, per
sviluppare nuovi servizi e affermarsi come punto di riferimento nel servizio elicotteristico,
anche come supporto al servizio sanitario. Lo scorso mese, ad esempio, un moderno
elicottero EliFriulia equipaggiato come piccola unità di terapia intensiva ha effettuato delle
dimostrazioni di elisoccorso a Vinkovci, in Slavonia, in occasione di un congresso medico,
ed a Pribislavec, a nord di Zagabria. A sottolineare la sua vocazione internazionale,
EliFriulia ha impiegato per l’occasione un equipaggio composto da piloti italiani, un tecnico
croato ed un soccorritore sloveno.
“La collaborazione è iniziata da molti anni e recentemente abbiamo concordato questa
cooperazione transfrontaliera. Ci unisce una speciale propensione al salvataggio delle vite
umane – ha detto il capo tecnico dell’Istituto di medicina d’urgenza della contea di
Međimurje, Romeo Novak.

Potrebbe piacerti anche...

MEDIA CORRELATI

Non ci sono media correlati