MONFALCONE - Escavo del porto: Contratto per lavori verrà siglato da Regione entro fine mese

Vai al video precedente

TRIESTE - OSPITI INFETTI NELLE CASE DI RIPOSO: ASUGI NON LI TRASFERISCE. SITUAZIONE FUORI CONTROLLO?

Vai al video successivo

MONFALCONE - CARD PREPAGATA PER CHI VERSA IN GRAVI SITUAZIONI ECONOMICHE. DE LIETO P. Pensionati .: SI POTEVA FARE DI PIÙ

Aggiunto il: 20/11/2020
Visualizzazioni: 22

Da lunedì 23 novembre p.v. i cittadini di Monfalcone con un reddito ISEE non superiore 8.295,40 euro possono presentare istanza di richiesta della card prepagata per acquisti di generi alimentari e medicinali. E’ quanto varato dalla giunta comunale, al fine di venire incontro a talune categorie di monfalconesi che versano in precarie condizioni economiche a causa dei provvedimenti di contenimento dell'emergenza sanitaria. Bene l’iniziativa varata dall’Amministrazione comunale - ha dichiarato Antonio de Lieto, capogruppo del Partito Pensionati in seno al Consiglio comunale di Monfalcone - ma viene spontaneo chiedersi: la somma di 8.295,40 euro (requisito) è da intendersi al netto o al lordo? A giudizio del Partito Pensionanti – ha continuato de Lieto – la somma stanziata è insufficiente, si poteva fissare un tetto più alto in modo tale da estendere il beneficio a più cittadini che versano in difficoltà economiche. La somma da integrare – ha rimarcato de Lieto –  poteva recuperare da quella prevista per le festività natalizie. La Regione FVG è sempre più attanaglia dal COVID-19 e corre il serio rischio di diventare “zona rossa”.  In questo particolare momento – ha evidenziato de Lieto – i festeggiamenti natalizi devono essere archiviati, suonerebbero, a giudizio del Partito Pensionati, come uno “schiaffo” a chi lotta tra la vita e la morte nelle sale intensive degli Ospedali. Al riguardo – ha concluso de Lieto – Il Partito Pensionati richiama l’attenzione del signor Sindaco di Monfalcone sulla necessità, della  realizzazione di  una “mappa del bisogno”, attraverso una rete di assistenti sociali, con settori dedicati in particolare a contattare, oltre che personalmente, anche per telefono, pressoché quotidianamente, i soggetti inclusi in un programma inserito nel contesto della “mappa”  al fine  di scongiurare  situazioni drammatiche di disagio.

Potrebbe piacerti anche...

MEDIA CORRELATI

Non ci sono media correlati