UDINE - Di Bert e Morandini sul caro energia: "Bene i ristori alle aziende".

Vai al video precedente

TRIESTE - Jadran basket: conto alla rovescia per l'inizio campionato.

Vai al video successivo

TRIESTE - Nuove strumentazioni digitali donate ad Asugi per la diagnostica e la cura di malattie neoplastiche al colon

Aggiunto il: 27/09/2022
Visualizzazioni: 1262

Nell’ambito di un processo di sempre crescente sensibilità da parte dell’ASUGI di dotare la SC Gastroenterologia di uno strumentario all’altezza di un servizio moderno di endoscopia digestiva, negli ultimi anni è stato rinnovato il cosiddetto “parco macchine” con l’acquisto di endoscopi di ultima generazione, della videocapsula che consente la visione anche del piccolo intestino (integrata a completezza anche terapeutica con la donazione da privati di un enteroscopio), dell’ecoendoscopio che associa l’approccio ecografico a quello endoscopico classico e dello spy glass che estende l’endoscopia alle vie biliari e al pancreas. Parallelamente la continua formazione del personale medico ed infermieristico, nonché degli specializzandi della scuola di specializzazione in malattie dell’apparato digerente, ha portato il SC Gastroenterologia a raggiungere un livello di avanguardia nazionale. A completamento di tale eccellenza, grazie al contributo della Fondazione CRTrieste, da settembre 2022 nella sala endoscopica destinata allo screening del tumore del colon-retto si utilizzerà un software di intelligenza artificiale che integra la colonna endoscopica dedicata alla colonscopia. L’obiettivo dell’intelligenza artificiale Pentax Medical Discovery aiuterà il medico a visualizzare polipi di piccole dimensioni, che potrebbero sfuggire anche all’occhio più esperto e che se dimenticate potrebbero crescere nel tempo e trasformarsi in tumore. Viene fornito inoltre un sistema di navigazione di nuova generazione Pentax Medical, SCOPEPILOT, che assiste in modo straordinario l’endoscopista fornendo una rappresentazione in 3D in tempo reale della forma e della posizione del colonscopio all’interno del tratto intestinale esaminato per aumentare la tolleranza del paziente e consentire un’esplorazione efficiente, completa e sicura. Il cancro del colon-retto è in cima alla classifica dei tumori chiamati big-killers, ma negli ultimi anni si è registrato un miglioramento visibile in termini di sopravvivenza, merito anche dei programmi di prevenzione che sono attivi da tempo nel nostro paese. Si tratta di un tumore che quasi sempre origina da polipi adenomatosi che possono essere individuati e rimossi mediante la colonscopia prima che abbiano acquisito caratteristiche pericolose o addirittura quando sono già maligni ma in una fase ancora non invasiva, evitando al paziente l’intervento chirurgico. L’intelligenza artificiale rende la colonscopia ancora più accurata, riducendo al minimo gli errori diagnostici e migliorando il tasso di identificazione delle lesioni del colon addirittura del 44%. Da recenti studi è stato dimostrato come questa tecnica contribuisca a contenere i costi e aumentare l’efficienza dei processi di assistenza sanitaria offrendo soluzioni terapeutiche sicure e poco invasive. Grazie alla diagnosi precoce è possibile anticipare notevolmente i tempi di cura, permettendo in molti casi di sconfiggere le patologie e di garantire la sopravvivenza”. Il sistema di navigazione di nuova generazione Pentax Medical, SCOPEPILOT è stato acquistato con i fondi donati dalla Fondazione CRTrieste, ovvero il costo del sistema di navigazione pari a 40.983,61 euro più l’IVA, per un totale di 50.000, 00 euro. Mentre il software di intelligenza artificiale Pentax Medical Discovery è stato acquistato con i fondi ASUGI da piano investimenti pari a 35.400,00 euro IVA compresa. Il costo della strumentazione ammonta ad un totale di 85.400 euro IVA inclusa.

Potrebbe piacerti anche...

MEDIA CORRELATI

Non ci sono media correlati