SAGRADO - Auto esce di strada e colpisce un palo dell'illuminazione pubblica.

Vai al video precedente

MONFALCONE - Il sindaco Anna Cisint incontra a Roma il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi.

Vai al video successivo

MONFALCONE - Minoranze. Calligaris (Lega): "Rafforzare legami culturali FVG - Istria".

Aggiunto il: 26/05/2023
Visualizzazioni: 802

"La cultura e le scuole come tramite per il rafforzamento dei legami con le comunità degli italiani in Istria: è stato questo il tema al centro dell'incontro che ho avuto con la vicepresidente della Regione Istria, Jessica Acquaviva, che si è svolto a Verteneglio in occasione del significativo evento di consegne di trecento volumi della collana
storica dei libri di Paolo Mieli, messi a disposizione dal presidente dell'associazione Clape nel Mondo, Lucio Gregoretti, per gli studenti degli istituti locali". Lo fa sapere il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Antonio Calligaris, che nella sua nota aggiunge: "L'apertura dei confini con l'entrata della Croazia in Shenghen ha consentito di superare la precedente barriera nelle relazioni fra le diverse
comunità degli italiani di questi territori e ha aperto la strada per intensificare gli scambi in modo da valorizzare le comuni radici storiche e linguistiche. Il Friuli Venezia Giulia e l'Istria sono realtà vive dal punto di vista culturale, artistico, musicale ed è naturale promuovere un'osmosi delle rispettive esperienze in questo campo per favorire la conoscenza e la comprensione reciproca". Calligaris ha evidenziato "le numerose iniziative e i festival nei quali sviluppare la cooperazione" e ha ricordato "il valore della presenza della Regione Fvg al salone del libro di Torino, legata anche all'appuntamento con la cultura europea 2025". "La volontà di conservare le matrici identitarie istro-venete - fa notare l'esponente della Lega - è stata, a sua volta, ribadita dalla vicepresidente Acquaviva". "Investire sulle nuove generazioni - ha rilevato la rappresentante istriana rivolgendosi anche alle direzioni delle scuole presenti di Verteneglio, Buia e Cittanova - è il modo migliore per non disperdere il patrimonio culturale legato all'espressione linguistica italiana che si richiama alla Serenissima. In questo senso, l'adesione a Shenghen può consentire la possibilità di incrementare gli scambi giovanili e le occasioni di incontro nel segno dell'apertura e dell'arricchimento personale". All'incontro sono intervenuti anche il delegato dell'Adl del Consiglio d'Europa, Umberto Ademollo, i sindaci del territorio e i rappresentanti delle diverse Comunità degli italiani.

Potrebbe piacerti anche...

MEDIA CORRELATI

Non ci sono media correlati