TRIESTE - Prorogata fino al 30 giugno la mostra "Antonio Ligabue" al Museo Revoltella.

Vai al video precedente

MONFALCONE - Escort Advisor. Festival e Escort: I maggiori fruitori? Gli addetti ai lavor.

Vai al video successivo

MONFALCONE - Bilancio comunale: l’intervento di Bergantini, capogruppo "Cisint per Monfalcone".

Aggiunto il: 09/02/2024
Visualizzazioni: 824

Il bilancio che abbiamo approvato ieri in Consiglio con la maggioranza segna la rotta di un percorso già ben avviato per il rilancio di Monfalcone. Una città che, scegliendo una amministrazione di centrodestra ed il Sindaco Cisint, ha deciso di non voler più essere lo spogliatoio della grande azienda. Il bilancio poi riconferma la scelta di contenere, per famiglie e piccole imprese, la pressione fiscale, che negli scorsi anni è stata prima abbassata e poi mantenuta tale, resistendo al carovita e garantendo ottimi i servizi. Parlo dell’azzeramento della ex TOSAP, difatti i bar potranno anche quest’anno sentirsi alleggeriti del costo del suolo pubblico; costanti pure le tariffe della casa di riposo e premia, inoltre, la volontà di non contrarre nuovi mutui per le opere pubbliche. Opere che invece, siamo in grado di fare e finanziare attraendo ingenti risorse da fuori:Sono 110 i milioni di euro che in questi anni Monfalcone ha ottenuto per opere pubbliche, grazie alla visione nelle progettualità e una credibilità riacquisita. 34 milioni di opere verranno messi a terrà nel 2024.Anche sui giovani stiamo lavorando tanto, negli ultimi due anni solo come politiche giovanili, abbiamo investito 375 mila euro in opportunità e servizi per i ragazzi. A questa cifra vanno aggiunte poi tutte le risorse messe dagli altri servizi come educazione, sport, sociale, cultura e politiche per il lavoro.Sempre per parlare di ragazzi, ovviamente osserviamo tutte le dinamiche che in città si creano e caso per caso interveniamo, senza troppa miope ideologia, ma studiando soluzioni ad hoc per un mondo, quello dei giovani, perennemente in trasformazione. Infine, è stato necessario ricordare all’opposizione, sempre pronta a farci la morale su tutto, che è inaccettabile che facciano ancora parte di un “gruppo social” composto da odiatori professionisti, al quale si sono scientemente iscritti e dove partecipano attivamente. Sicuro del fatto che i colleghi della minoranza non possano condividere quei contenuti osceni, gli ho invitati a prenderne le distanze.

Potrebbe piacerti anche...

MEDIA CORRELATI

Non ci sono media correlati