AMARO - Frana invade la carreggiata dell'A23: Nessun ferito dai massi.

Vai al video precedente

TRIESTE - Associazione Tina Modotti: La poesia di Boris Pangerc e l'omaggio a Michela Murgia.

Vai al video successivo

MONFALCONE - Comune e istituti insieme per promuovere comportamenti responsabili nelle scuole.

Aggiunto il: 01/04/2024
Visualizzazioni: 379

Promuovere i comportamenti responsabili all’interno delle scuole: è questa la finalità della convenzione stipulata tra il Comune di Monfalcone e gli istituti comprensivi Randaccio e Giacich. Un impegno corale per incentivare il rispetto e della legalità tra gli studenti che frequentano le scuole primarie e secondarie di primo grado presenti in città attraverso l'attivazione di corsi e iniziative all’interno degli istituti comprensivi, a cura del personale della Polizia locale e professionisti e esperti incaricati dall’Amministrazione. I principali obiettivi della convenzione sono la promozione della legalità attraverso azioni che consentano agli studenti di conoscere diritti e doveri dei cittadini, al fine di incentivare il rispetto delle leggi e stimolare comportamenti legali e responsabili, fornendo ai ragazzi i necessari strumenti di comprensione per poter partecipare attivamente alla vita pubblica.
Fari puntati anche sulla prevenzione del bullismo, del cyberbullismo e della violenza attraverso la sensibilizzazione degli alunni e delle loro famiglie su queste problematiche, promuovendo un clima di rispetto reciproco e di accettazione delle diversità.
Verrà trattato anche il tema della parità di genere diffondendo i valori del rispetto reciproco e della parità tra maschi e femmine, allo scopo di disincentivare atteggiamenti discriminatori e violenti e di fornire agli studenti le informazioni utili a riconoscere e contrastare, anche cogliendone precocemente i primi segnali. Focus anche sulla sicurezza stradale per insegnare agli studenti le norme e i comportamenti corretti e responsabili da tenere sulla strada e iniziative anche per invogliare a rispettare il patrimonio pubblico e l'ambiente. “La promozione della legalità rappresenta un nostro obiettivo prioritario - rileva il sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint - specie in considerazione della specificità territoriale della nostra città e della sua componente sociale derivante dagli elevati flussi migratori presenti. Le istituzioni, soprattutto quelle scolastiche, svolgono un ruolo chiave nella formazione dei nostri giovani e la costante collaborazione tra Comune e istituti scolastici cittadini può costituire un volano per la promozione di iniziative concrete pensate per sensibilizzare gli studenti al rispetto della legalità, trattando le tematiche che riguardano principalmente la sfera sociale delle nuove generazioni, per supportarle nel loro delicato percorso di crescita. Con questa convenzione la nostra Polizia locale avrà parte attiva nel progetto, realizzando una serie di iniziative create su misura per gli studenti, che saranno i cittadini attivi di domani.” Nello specifico, verranno attivati i corsi, incontri e workshop a cura di esperti e professionisti incaricati dal Comune con linguaggi comprensibili e adatti all'età dei ragazzi, finalizzati a realizzare attività di sensibilizzazione tra gli studenti e per discutere insieme su argomenti di attualità inerenti alle tematiche oggetto della convenzione informando anche sull’esistenza di servizi di contrasto ai fenomeni, quali, ad esempio, le linee telefoniche di pubblica utilità, le reti di assistenza, le case rifugio e i centri antiviolenza. “Un’iniziativa che coinvolge non solo gli studenti - evidenzia l’assessore all’Istruzione, Tiziana Maioretto, ma anche le loro famiglie e il personale scolastico attraverso corsi con che avranno un approccio interattivo, con attività pratiche, discussioni di gruppo, role play e coinvolgimento attivo degli studenti, che saranno poi valutati attraverso compiti, e realizzazione di progetti che verifichino la comprensione dei concetti e la capacità di applicarli nella vita quotidiana e nella comunità. Partiamo dalle scuole perchè l’intervento precoce e preventivo su situazioni di rischio rappresenta un punto focale per poter contrastare fenomeni quali il bullismo e il mancato rispetto delle regole in generale”. Da parte loro, gli istituti scolastici si impegnano a favorire la partecipazione attiva degli alunni nelle attività promosse dal Comune e a monitorare ed eventualmente attivare strumenti di tutela nel caso si ravvisino situazioni di potenziale o conclamata violenza di genere, possibile violenza familiare e sociale, indirizzando gli interessati verso un percorso di presa in carico e di aiuto da parte dei soggetti preposti. La convenzione ha durata pari a tre anni e, al termine di tale periodo, le parti si sono impegnate a rivedere e, se necessario, aggiornare la convenzione per adeguarla alle esigenze emergenti. Inoltre, con l’obiettivo di assicurare un sistema di misurazione dei risultati conseguiti e al fine di apportare gli opportuni correttivi, verrà istituito un sistema di monitoraggio e valutazione dell'attuazione della convenzione attraverso periodiche riunioni e dialogo costante.

Potrebbe piacerti anche...

MEDIA CORRELATI

Non ci sono media correlati