MUGGIA-MINACCIA I PARAMEDICI E GLI AGENTI DELLA VOLANTE CON COLTELLI ED UN ARMA AD ARIA COMPRESSA.

Vai al video precedente

Volley C maschile Fvg Sloga Tabor Eutonia vs Fincantieri del 30 novembre 2019

Vai al video successivo

MUGGIA-ARRIVO DEL DIGITALE NELLA SALA COMUNALE ADDIO CARTA.

Aggiunto il: 02/12/2019
Visualizzazioni: 23

Basta sprechi: una scelta che l’Amministrazione Marzi sta portando avanti su molteplici fronti e che ora è andata a colpire anche la significativa mole di carta che viene utilizzata per la stampa di tutta la documentazione necessaria al Consiglio comunale istroveneto.

A breve, infatti, i consiglieri del Comune di Muggia riceveranno in comodato d'uso un tablet nel quale potranno avere a disposizione tutte le comunicazioni ed i materiali relativi al Consiglio. 

L’acquisto da parte dell’Ente coprirà il numero totale degli attuali consiglieri, e andrà, in tal modo, a soddisfare comunque il numero di quelli che anche negli anni a venire potranno avvalersene potendoli ciascuno tenere solo fino al termine del mandato. Una scelta funzionale, dunque, fermo restando la possibilità, per chi fosse già in possesso di un proprio strumento digitale, di non usufruire di quello messo a disposizione dal Comune di Muggia. 

“Aldilà del nuovo importante passo avanti verso l'eliminazione della documentazione cartacea - destinata a scomparire – e dell’evidente valore ambientalista, la decisione di dotare ogni consigliere di un tablet va chiaramente anche nella direzione dell’ottimizzazione delle risorse, siano esse beni materiali, ore lavoro o qualsiasi aspetto passibile di razionalizzazione economica” ha chiarito il sindaco Laura Marzi.

 

Solo per il Consiglio comunale di Muggia, infatti, vengono fatte oltre 50mila fotocopie cartacee all'anno della documentazione necessaria al proprio funzionamento. Basti pensare che, nella città istroveneta, i Consigli comunali sono in media all’incirca 12/13 all’anno e che quelli relativi all’approvazione del Bilancio ed al Rendiconto constano di una documentazione di circa 500 fogli a consigliere. A ciò si aggiunge, peraltro, tutta la documentazione di Deposito delle proposte UTI per l’espressione del parere (ex art. 13 Statuto): ad oggi, per esempio, sono stati 10 i fascicoli consegnati ai membri del Consiglio muggesano, ciascuno dei quali formato da un centinaio di copie.

 

Oltre agli oneri legati all'acquisto della carta ed all’evidente spreco, non si devono inoltre sottovalutare il leasing e la manutenzione dei fotocopiatori, l'acquisto dei toner, e, non da meno, il lavoro del personale incaricato.

 

“Dedicare un’importante quantità di ore di dipendenti pubblici ad occuparsi della predisposizione di queste pile di carta, con conseguenze peraltro inevitabili sui colleghi a cui viene inibito l’utilizzo dei fotocopiatori utilizzati durante queste operazioni che non da meno necessitano anche di spazi adeguati al riordino e accatastamento di tutti gli atti è spreco che si aggiunge allo spreco” ha commentato l’assessore Stefano Decolle. “Con l'assegnazione del tablet, le comunicazioni tra comune e consiglieri avverrà in modo più agevole, dimezzandosi il carico d’impegno del personale incaricato, che potrà dedicarsi ad altre mansioni”.

 

Attraverso l’introduzione di questo strumento i consiglieri comunali potranno avere a disposizione informazioni, notifiche, verbali e tutto ciò che, in pratica, fino ad ora veniva trasmesso utilizzando pile di materiale cartaceo. 

È un ulteriore passo del Comune di Muggia verso la digitalizzazione, che dal 19 marzo 2018 vede già le sedute del Consiglio comunale trasmesse in diretta streaming rendendo visibili i lavori dell’assemblea accedendo gratuitamente sul canale YouTube del Comune rivierasco.

Potrebbe piacerti anche...

MEDIA CORRELATI

Non ci sono media correlati